Confraternita Maria SS del Soccorso Pietraperzia lu Signuri di li fasci - Venerdì Santo Sicilia

Home La Confraternita La Chiesa Processione News Raccolta Foto Video Commenti Links

indietro

 

La Ladata

 

La ladata è un modo corale di partecipazione alla morte di Cristo. Tramandata di padre in figlio oralmente, essa è pervenuta sino a noi con tutto il fascino ed il pathos che riesce a creare.

Ad un ascolto attento si notano i cori, ora di stupore, ora di dolore, che accompagnano la voce solista.

Il modo di modulare i versi dà la sensazione di un pianto funebre molto antico.

La ladata viene eseguita da una voce solista alla quale fanno coro le note modulate degli altri componenti il gruppo.

O ddotti, studiènti, studiàti

"Mparati bon'esìmpiu d'abbeccè:

La sedi ca ci stà l'Eternitàti,

Lu Fìgliu di Maria cà Patri nn'è.

Ci sunu tanti vèrgini beàti

E nti lu munnu reggìna cc'è".

Tutti dicìmmu: Nnomi di lu Pàtri

E di lu Fìgliu e Spirdissàntu. Ammè.

Nell'antico dialetto pietrino, i versi recitati danno l'idea di un dramma vissuto e compartecipato dal popolo come nella parte straziante in cui Gesù viene deposto dalla Croce nelle braccia della Madre.

Lu scisuru di la Cruci e l 'hanu datu

Mbrazza a l' Addilurata di Maria

Maria chianciva lu so Figliu matu

"Cunfurtu di la mamma" ci diciva

"Figliu di gloria, stinnardu aduratu

Quannu supra sti vrazza ti tiniva

Ora ti viju di sangu allacatu

Murtu senza di nuddu, a la strania".

In questi versi è riconoscibile e tangibile il dolore di tante madri per i loro figli. L'autore ha rappresentato in versi il dolore di tutte le madri - quelle terrene e quella Divina - accomunate dalla stessa morte.

Significativi gli ultimi versi delle 36 ottave, per la morale contenuta e per il nome dell'Autore:

Diu amanti la vita fici

Ppi dari a l'omu paradisu e paci

Iddu nni cunsola e a tutti nni benedici

E a lu so Regnu a tutti nni cumpiaci

Si vo sapiri sti parti cu li fici

Di Pietraperzia Decu Niculaci.

                                                                          Copyright © 2004 Confraternita di Maria SS. del Soccorso e degli Agonizzanti. Tutti i diritti riservati.